BJCEM Current activities

Online i primi risultati della mappatura degli autori/autrici di origine immigrata e degli enti e iniziative che lavorano sulle “scritture migranti”, curata dal Centro Studi e Ricerche IDOS.

Si è conclusa la prima fase del progetto WORDS4LINK – di cui BJCEM è partner – dedicato alla valorizzazione delle cd. “scritture migranti” in Italia: la “mappatura” dei principali protagonisti dell’universo di riferimento. Grazie a un’accurata ricognizione delle fonti disponibili e a una campagna di scouting condotta on-line e finalizzata al coinvolgimento diretto dei soggetti interessati, sono state raccolte oltre 220 schede di autori e di autrici con backgrond migratorio, che operano sia nel campo letterario (207) che in quello giornalistico (19) utilizzando la lingua italiana (e con almeno una pubblicazione all’attivo negli ultimi 10 anni). A completare il quadro, sono state raccolte 34 schede dedicate agli enti impegnati, a vario titolo, nella promozione delle loro opere e della “scrittura interculturale/transnazionale” in Italia (associazioni, librerie, case editrici, gruppi di ricerca che hanno promosso concorsi, festival, laboratori, riviste specializzate…): un panorama a sua volta diversificato di cui si vuole favorire la conoscenza.

Ne risulta un quadro sempre più articolato e in continua evoluzione. La narrativa (spesso associata ad altri generi: poesia, saggistica, drammaturgia…) appare la forma di scrittura più praticata (174) e le questioni inerenti la “cultura italiana/del Paese di origine” rappresentano i principali temi di interesse, cui si può ricondurre l’opera degli autori/rici rintracciati/e in circa 8 casi su 10. Rilevante anche l’attenzione ai temi della migrazione e dell’asilo (centrali in quasi un terzo dei casi) e delle discriminazioni e del dialogo interculturale (oltre un quinto).

Nella larga maggioranza dei casi si tratta di scrittori/rici nati all’estero (oltre 200), ma la ricerca ha evidenziato anche il ruolo, crescente, delle cd. “seconde generazioni”: i figli dei migranti propriamente detti, nati e cresciuti in Italia, interpreti originali e “innovativi” dei temi dell’identità e dell’appartenenza e della loro declinazione all’interno del dibattito pubblico contemporaneo.

Le schede raccolte verranno progressivamente pubblicate on-line nella sezione ricerca del sito di Words4Link, realizzato da Lai-momo coop. soc., dove è già possibile consultarne circa la metà. In questo modo la piattaforma si propone sia come uno strumento utile a creare contatti e favorire le collaborazioni, sia come un vettore di conoscenza di queste voci del panorama letterario italiano contemporaneo, costituito da una pluralità di esperienze e appartenenze di cui (anche) i cittadini di origine migrante fanno pienamente parte. Il materiale presentato, in altri termini, lungi dall’essere esaustivo, non intende sostituirsi a importanti banche dati già esistenti, ma vuole contribuire a un confronto “rinnovato” sul ruolo delle “scritture migranti”, che ne aumenti la visibilità e favorisca il pieno riconoscimento degli autori e delle autrici coinvolti.

RISULTATI SELEZIONE / SELECTION RESULTS

La commissione di selezione del progetto di residenza “Un atlante del paesaggio rupestre“, composta da Marco Trulli, Arci aps – Direzione Nazionale, Enrico Parisio – grafico – Professore di Graphic Design alla RUFA Rome University of Fine Arts, Gianluca Costantini, disegnatore – Professore di Arte del Fumetto – Accademia di Belle Arti di Bologna, Mauro Bubbico, progettista grafico e insegnante, ha visionato le 68 candidature pervenute in risposta alla call internazionale per la residenza che si terrà tra i mesi di settembre e ottobre nei territori di Matera, Montescaglioso e Mottola.
Gli artisti selezionati sono: Stefania D’Amato, illustratrice, vive e lavora a Brescia, Antonio Cammareri, illustratore e fumettista, vive e lavora a Trapani, Jacopo Ghisoni/LuogoComune, artista multidisciplinare, vive e lavora a Bologna.
Visto il numero e la qualità delle partecipazioni alla call, la commissione ha deciso inoltre di assegnare delle menzioni speciali a: Matteo Iori, Valentina Galluccio, studio tuta (Alice Lotti, Patrizio Anastasi).
Un atlante del paesaggio rupestre fa parte del programma Residenze di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, è realizzato dall’Arci Basilicata ed è finanziato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019. Il progetto prevede lo svolgimento di una residenza con l’obiettivo di costruire una narrazione visiva del paesaggio rupestre.
La call internazionale è stata lanciata il 20 giugno in collaborazione con Arci nazionale e BJCEM.
-.-.-

The selection committee for the residency project “An atlas of rocky landscape”, composed of Marco Trulli, Arci aps – National Administration, Enrico Parision – graphic designer – Graphic Design professor at RUFA Rome University of Fine Arts, Gianluca Costantini, illustrator – Comic Art professor – Bologna Academy of Fine Arts, Mauro Bubbico, graphic designer and teacher, examined the 68 candidacies received for the international Call for the residency that will take place between September and October in the territories of Matera, Montescaglioso and Mottola.
The selected artists are: Stefania D’Amato, illustrator, lives and works in Brescia, Antonio Cammareri, illustrator and comic artist, lives and works in Trapani, Jacopo Ghisoni/Luogo Comune, multidisciplinary artist, lives and works in Bologna.
Given the number and the quality of the participants, the committee decided to also give special mentions to:
Matteo Iori, Valentina Galluccio, studio tuta (Alice Lotti, Patrizio Anastasi).

“An atlas of the rocky landscape” is part of Matera European Capital of Culture 2019 Residences Program, created by the ARCI Basilicata and financed by the Matera-Basilicata 2019 Foundation. The project involves a residency with the aim of constructing a visual narration of the rocky landscape.

BJCEM new President: welcome Mercedes!

BJCEM General Assembly voted today for the election of the new President. We are proud to announce that Ms. Mercedes Giovinazzo has been appointed.
Ms. Giovinazzo is the Director of Interarts, a non-governmental organization specialized in culture and cooperation for development based in Barcelona.

BJCEM members and the staff of the Executive Office would like to welcome her, and would also take this occasion to thank the former President, Ms. Dora Bei, for her generous commitment throughout these years, working hard for the promotion of young creativity around the Euromediterranean area.

Mediterranea 19 Young Artists Biennale

October 2020, Republic of San Marino

(ENG)
During BJCEM General Assembly held in Lecce today, it was unanimously approved the candidacy of the Republic of San Marino to host, in October 2020, Mediterranea 19 Young Artists Biennale, the nineteenth edition of the Biennial of Young Artists of Europe and the Mediterranean.
The Director of the Cultural Institutes Vito Testaj spoke in front of BJCEM Assembly representing also the Secretary of State for Education and Culture Marco Podeschi and the Government of the Republic of San Marino, with the participation of BJCEM representatives for the Republic of San Marino: Rita Canarezza for the Cultural Institutes – National Gallery San Marino, Karen Venturini for the University of the Studies of the Republic of San Marino.

One of the symbolic places of Mediterranea 19, will be the National Gallery of San Marino, the new Museum of Modern and Contemporary Art inaugurated On July 7, 2018. Other places will be the former Monastery of Santa Chiara, the current site of the degree courses in Design, the former Railway Galleries, the ancient cisterns of Palazzo Pubblico, the theaters of the Historical Centers of Città and Borgo Maggiore.
The scientific cutatorial and the concept of the Biennale will be managed by the young curators of “A Natural Oasis?”, a transnational research project promoted since 2014 by the Cultural Institutes of San Marino in collaboration with the University, in the franework of BJCEM Network.
Mediterranea 19 Young Artists Biennale – Republic of San Marino 2020 is the culmination of the extraordinary collaboration, started in 1992 that sees San Marino among founding members of BJCEM in 2001 in Sarajevo. Mediterranea 19 will allow artists, curators, representatives of associations and art centers, from all over Europe and from the countries bordering the two shores of the Mediterranean, to live together from 23 to 28 October, in the amazing UNESCO setting of the Republic of San Marino, sharing their artistic and cultural research.

(ITA)
Nel corso dell’Assemblea Generale BJCEM, tenutasi a Lecce, il 19 ottobre 2018, è stata approvata all’unanimità la candidatura della Repubblica San Marino a ospitare, nel mese di ottobre 2020, Mediterranea 19 Young Artists Biennale, la diciannovesima edizione della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo.
All’Assemblea di Lecce è intervenuto il Direttore degli Istituti Culturali Vito Testaj anche in rappresentanza del Segretario di Stato per la Pubblica Istruzione e Cultura Marco Podeschi e del Governo della Repubblica di San Marino, e i rappresentanti BJCEM per la Repubblica di San Marino: Rita Canarezza per gli Istituti Culturali – Galleria Nazionale San Marino, Karen Venturini per l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino.

Uno dei luoghi simbolo di Mediterranea 19, sarà la Galleria Nazionale di San Marino, il nuovo Museo d’Arte Moderna e Contemporanea inaugurato il 7 luglio 2018. Altri luoghi saranno l’ex Monastero di Santa Chiara, attuale sede dei corsi di laurea in Design, le ex Gallerie Ferroviarie, le antiche cisterne di Palazzo Pubblico, i teatri dei Centri Storici di Città e Borgo Maggiore.
La curatela scientifica e il concept della Biennale saranno affidati ai giovani curatori di “A Natural Oasis?” progetto transnazionale di ricerca promosso dal 2014 dagli Istituti Culturali di San Marino in collaborazione con l’Università, proprio all’interno del Network BJCEM.
Mediterranea 19 Young Artists Biennale – Republic of San Marino 2020 rappresenta il culmine della straordinaria collaborazione, iniziata nel 1992 che vede San Marino tra soci fondatori della BJCEM stessa nel 2001 a Sarajevo.
Mediterranea 19 permetterà ad artisti, curatori, rappresentanti di associazioni e centri d’arte, provenienti da tutta Europa e dai paesi che si affacciano sulle due sponde del Mediterraneo, di vivere insieme dal 23 al 28 di ottobre, nella splendida cornice UNESCO della Repubblica di San Marino, condividendo la propria ricerca artistica e culturale.

Subscribe to our Newsletter

If you sign up for BJCEM newsletter you will not receive spam, junk mail, advertising materials. Once a month, you will receive an update about BJCEM activities (events, exhibitions, calls, etc.). To manage the newsletter BJCEM uses Mailchimp and, to sign up, we require just your email address: so no name and other personal data. If you are interested in learning more, please check the privacy policy of Mailchimp. You can unsubscribe from the newsletter at any time, by clicking on the link at the bottom of each email, or you can write directly to communication@bjcem.org and we will immediately delete your data. BJCEM complete privacy policy is available here.



BJCEM

Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée

BJCEM, Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, is an international Network founded in Sarajevo on July 2001. The Association has been created with the aim of giving an institutional frame and an organised management to the Biennale, event held for the first time in 1985 in Barcelona. Nowadays, the Network is composed by 52 members from 18 Countries gathering public bodies, state departments, foundations, municipalities, independent associations, cultural institutions. BJCEM has established collaborations with partners all over Europe, Middle East, Africa and more widely with organizations and projects focused on the Mediterranean Diaspora. BJCEM is member of the Anna Lindh Foundation and the Culture Action Europe network.
The aim of the Network is to create opportunities of training, mobility, exchange, mutual understanding, intercultural dialogue and collaboration among young artists.
Among the activities that BJCEM organises, the most important is the Biennale of Young Artists from Europe and the Mediterranean, an event that gathers together hundreds of young artists in a different city, showcasing their art in the various disciplines, such as cinema, music, food, art, theatre, dance and literature. BJCEM organised 18 Biennials throughout its 30 years activities: Barcelona (1985), Thessaloniki (1986), Barcelona (1987), Bologna (1988), Marseille (1990), Valencia (1992), Lisbon (1994), Turin (1997), Rome (1999), Sarajevo (2001), Athens (2003), Naples (2005), Puglia (2008), Skopje (2009), Thessaloniki / Rome (2011), Ancona (2013), Milan (2015) and Tirana/Durres (2017), involving more than 10.500 young artists and over 750.000 visitors.

If you are interested in knowing more about BJCEM please visit this section.

If you are interested in supporting BJCEM network please visit this section.

Recent News

11 settembre 2019

Words4link | Conclusa la fase di mappatura degli attori chiave

“Words4link – Scritture migranti per l’Integrazione”: conclusa la fase di mappatura degli attori chiave Sono on-line i primi risultati della mappatura degli autori/autrici di origine immigrata e degli enti e […]
9 settembre 2019

BJCEM President at “Life on Mars”, the annual networking event by Liv.in.g.

Ms Mercedes Giovinazzo Marín, Director of Interarts Foundation and President of BJCEM, is one of the speakers of Life on Mars, the annual networking event by Liv.in.g. (https://www.livingnet.eu/), which brings […]
15 luglio 2019

Call for entries | UKYA and Saatchi Gallery

CALL FOR ENTRIES FOR UK ARTISTS UKYA is beyond excited to announce the Robert Walters Group UK Young Artist of the Year Award in partnership with The Saatchi Gallery. Three […]
8 luglio 2019

Lo Spazio del Cielo | INAUGURAZIONE 12 LUGLIO ORE 17.00

LO SPAZIO DEL CIELO Tre interventi di arte contemporanea su un percorso ad anello della Francigena tra Viterbo, Vetralla e Caprarola INAUGURAZIONE 12 LUGLIO ORE 17.00 CoopCulture presenta il progetto […]
4 luglio 2019

Progetto Words4link: online la piattaforma web dedicata alla promozione delle scritture migranti

“Words4link – Scritture migranti per l’Integrazione”: on-line la piattaforma web dedicata alla promozione delle scritture migranti   Il progetto, nato per valorizzare le opere e il ruolo delle scrittrici e […]
20 giugno 2019

Lanciata la call internazionale per partecipare a “Un Atlante del paesaggio rupestre”

Comunicato Stampa Lanciata la call internazionale per partecipare a “Un Atlante del paesaggio rupestre”, residenza itinerante tra Matera e Montescaglioso   “Un atlante del paesaggio rupestre” fa parte del programma […]

Projects highlights

Subscribe to our Newsletter

If you sign up for BJCEM newsletter you will not receive spam, junk mail, advertising materials. Once a month, you will receive an update about BJCEM activities (events, exhibitions, calls, etc.). To manage the newsletter BJCEM uses Mailchimp and, to sign up, we require just your email address: so no name and other personal data. If you are interested in learning more, please check the privacy policy of Mailchimp. You can unsubscribe from the newsletter at any time, by clicking on the link at the bottom of each email, or you can write directly to communication@bjcem.org and we will immediately delete your data. BJCEM complete privacy policy is available here.



BJCEM is supported by:

Logo comune di Torino