UP – Urban People

Foto allestimento progetto “UP-Urban People” a cura di Vanessa Vettorello

Il progetto

Il progetto è stato focalizzato sui temi dell’inclusione, insicurezza (reale e percepita), multi-etnicità e marginalità in quattro quartieri periferici della città di Milano (Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, QT8-Gallaratese), proponendo sguardi nuovi e innovativi nei confronti di temi spesso ideologizzati dai media e dalla politica.

Il progetto si è proposto di:

  • favorire una lettura critica e condivisa delle potenzialità e criticità, dei cambiamenti dei territori in corso mediante i linguaggi creativi delle arti visive e multimediali;
  • accendere i riflettori su aree ritenute marginali e problematiche della città, ma ricche di suggestioni e potenziale bellezza;
  • promuovere e valorizzare l’opera di giovani artisti locali e internazionali, che otterranno un’importante vetrina per il loro lavoro;
  • grazie al supporto dell’amministrazione, il progetto intende contribuire alla costruzione di policy sempre più consapevoli dei dati della contemporaneità urbana e percezione diffusa e qualificata a partire dal vissuto e dalla creatività dei giovani che, anche per la loro esperienza biografica, possono accostarsi al tema delle periferie e dell’integrazione con rinnovate prospettive utili al superamento delle criticità;
  • favorire nuovi percorsi conoscitivi per visitare e vivere Milano in maniera insolita e per contribuire a cambiare attraverso lo sguardo innovativo degli artisti, il punto di vista dell’osservatore sia esso un cittadino o un turista, in connessione anche con le strategie di promozione turistica e marketing urbano, in corso di definizione.

Il lancio del bando e la selezione

L’Associazione BJCEM ha preparato una call internazionale, in lingua italiana e inglese, successivamente approvata dal Comune di Milano e diffusa attraverso i propri canali social (sito web www.BJCEM.org, pagina Facebook, Twitter e newsletter) e coinvolgendo l’intera rete di associati (55 soci provenienti da 21 paesi EuroMediterranei).

L’ufficio operativo ha raccolto e diviso per paese e socio di provenienza le 97 candidature ricevute, condividendole con il Comune di Milano tramite Dropbox.

In data 12 Novembre 2018, a Milano si è riunita la giuria, composta da Anna Prat, Dirigente responsabile dell’unità di sviluppo piano periferie del Comune di Milano (Presidente giuria); Andrea Tripaldi, Project Manager culturale area polo arte moderna e contemporanea, ufficio reti e cooperazione culturale, Federica Candelaresi, Segretario Generale BJCEM, per la selezione degli 8 artisti (4 fotografi e 4 videomakers) da coinvolgere nel progetto.

Sono stati selezionati 4 fotografi (Ciro Battiloro, Valentina Casalini, Maria Contreras Coll e Agnese Morganti) e 4 videomaker (Sabrina Iannucci, Orestis Mavroudis, Beatrice Surano e Carlo Tartivita). Anche se non selezionati, la giuria ha ritenuto di assegnare una menzione speciale per la qualità dei lavori ai seguenti artisti: Alberto Morici, Camillo Pasquarelli, Valeria Scrilatti, Monica Taverna e Alessandro Tricarico

L’evento finale

Il 18 dicembre alle ore 17.30 si è dato il via alla presentazione finale, seguendo il seguente programma:

17.30 Saluti istituzionali
Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno
Dirigente Responsabile dell’Unità di Sviluppo Piano Periferie, Anna Prat
Direttore Area Giovani, Università e Alta Formazione, Fabrizio Chirico
Segretario Generale BJCEM, Federica Candelaresi

*18.00 Presentazione risultati progetto Lasciare il Segno
Introduce Federica Candelaresi
Intervengono Federico Manzone e Angela Avila

*19.00 Presentazione risultati progetto UP-Urban People
Introduce Federica Candelaresi
Intervengono Vanessa Vettorello, Davide Greco, Federico Tisa e Vincenzo Greco di Fluxlab
Intervengono gli artisti coinvolti dalla residenza (Ciro Battiloro, Valentina Casalini, Maria Contreras Coll, Agnese Morganti, Sabrina Iannucci, Orestis Mavroudis, Beatrice Surano, Carlo Tartivita)

*20.00 Piccolo rinfresco

Le opere esposte sono state le seguenti:

– Incredibilmente vicino. Progetto fotografico di Valentina Casalini. (Serie di 20 fotografie stampate su carta fine art).
– Spectrum. Video di Beatrice Surano.
– Alimentare. Progetto fotografico di Agnese Morganti. (Serie di fotografie stampate su carta fine art + fanzine con immagini e testi)
– Talpa. Video di Sabrina Iannucci.
– A calci. Video di Orestis Mavroudis.
– Sounds of the suburbs. Progetto fotografico di Maria Contreras Coll. (Serie di 12 fotografie stampate su carta fine art + cartoline a disposizione per il pubblico + audio con estratti dalle interviste ai soggetti ritratti)
– Nuovo inizio. Progetto fotografico di Ciro Battiloro. (libro fotografico + grandi stampe fine art)
– Contemplazione. Video di Carlo Tartavita.

Per l’utilizzo degli spazi si ringrazia:

BJCEM is supported by:

Logo comune di Torino