Concorso per lo sviluppo dell’identità visiva di

Mediterranea 19 Young Artists Biennale San Marino 2020
School of Waters

PREMESSA

La Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (BJCEM), a seguito della sottoscrizione della convenzione fra BJCEM e Istituti Culturali della Repubblica di San Marino autorizzata con delibera del Congresso di Stato n. 26 del 22 luglio 2019 e sulla base di accordi con le autorità sammarinesi e per conto loro, emette il seguente bando per lo sviluppo dell’identità visiva di Mediterranea 19 Young Artists Biennale – San Marino 2020 – School of Waters.

Le indicazioni alle quali fare riferimento per la realizzazione dell’identità visiva di Mediterranea 19 Young Artists Biennale – San Marino 2020 – School of Waters, sono deducibili dal concept School of Waters  e dal moodboard realizzato dai curatori (in costante aggiornamento).

ART. 1 — OBIETTIVI DEL BANDO

Il presente bando, promosso dalla Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, dagli Istituti Culturali della Repubblica di San Marino e dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino ha per oggetto la selezione dei progetti per lo sviluppo dell’identità visiva di Mediterranea 19 Young Artists Biennale – San Marino 2020 – School of Waters, per garantire la più vasta gamma di applicazioni possibili in termini di diffusione dell’immagine dell’evento.

ART. 2 — SOGGETTI AMMESSI

La partecipazione è aperta a società e/o studi sammarinesi di grafica, design, comunicazione, a grafici freelancer sammarinesi che svolgano la propria attività almeno dal primo gennaio 2017.

È altresì ammessa la partecipazione di laureati ai vari livelli, che abbiano conseguito il titolo di laurea triennale o magistrale in Design nei corsi di laurea attivi presso l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino e che svolgano la propria attività professionale almeno dal primo gennaio 2017.

La partecipazione può avvenire sia in forma singola sia in forma di gruppo (per i quali sarà obbligo indicare un capogruppo).

Non è permesso partecipare singolarmente ai soggetti iscritti al concorso in forma di gruppo. Nel caso in cui si dovesse verificare una tale situazione, si provvederà ad escludere sia il singolo che il raggruppamento partecipante.

Ogni progettista o gruppo di progettisti, può presentare una sola soluzione progettuale.

ART. 3 — INCOMPATIBILITÀ

Non possono partecipare al concorso i membri effettivi o supplenti della Commissione giudicatrice, i loro coniugi, parenti e affini fino al 4° grado.

ART. 4 — CARATTERISTICHE DELL’IDENTITÀ VISIVA

Il Concorso è finalizzato alla realizzazione delle declinazioni dell’identità visiva di Mediterranea 19 Young Artists Biennale – San Marino 2020 – School of Waters, a partire dal concept grafico “School of Waters” realizzato da Theodoulos Polyviou e dal moodboard realizzato dai curatori (in costante aggiornamento). L’identità dovrà essere rappresentativa delle peculiarità e di tutti gli elementi che compongono l’evento e riportare l’attuale marchio BJCEM (disponibile in: http://www.bjcem.org/wp-content/uploads/2020/02/BJCEM.psd)

L’identità sarà utilizzata in tutte le comunicazioni promozionali dell’evento su differenti media (stampa, internet, TV, materiale a stampa, etc.) e ne potrà essere fatto uso in altri settori e da parte di differenti soggetti (consorzi, aziende e tutti gli attori impegnati alla promozione dell’evento) previo accordo e supervisione con la Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo.

L’identità visiva deve avere le seguenti caratteristiche:

  • originale e inedita. Non sarà quindi possibile utilizzare e inserire marchi, logotipo, segni già esistenti e/o registrati. I marchi degli enti organizzatori saranno consegnati al vincitore nella fase di realizzazione dei necessari esecutivi;
  • chiara, innovativa, versatile, distintiva, apartitica e dotata di efficacia comunicativa;
  • riproducibile e flessibile, mantenendo la sua efficacia espressiva e comunicativa nelle applicazioni su vari tipi di supporti e media (a colori, retinato, monocromatico), anche con sistemi che consentono un controllo tecnico parziale (immagine su monitor, stampa laser, etc…);
  • suscettibile di riduzione o di ingrandimento, di riproduzione in positivo o in negativo, a colori e in bianco e nero, nell’uso orizzontale e verticale e nelle due come nelle tre dimensioni, mantenendo forza comunicativa, visibilità, riconoscibilità, equilibrio e valori estetici, sia in versione statica che dinamica (motion graphic);
  • facilmente memorizzabile, realizzando la massima coesione possibile tra parte grafica e parole utilizzate;
  • comprensibile e utilizzabile ovunque;
  • essere in linea e coerente con il concept grafico e il moodboard sviluppato dai curatori ed in particolare da Theodoulos Polyviou;
  • essere progettualmente affine, non tanto al titolo, quanto al concept curatoriale della Biennale stessa.

L’identità visiva non dovrà costituire né evocare:

  • pregiudizi o danno all’immagine dell’evento o a terzi;
  • propaganda di natura politica, sindacale, ideologica o sportiva;
  • pubblicità diretta o indiretta, collegata alla produzione o distribuzione di alcun prodotto;
  • messaggi offensivi, incluse le espressioni di fanatismo, razzismo, odio o minaccia;
  • non si potranno apporre firme nel campo grafico del marchio.

L’identità visiva sarà utilizzata per tutti gli strumenti di comunicazione e promozione e potrà essere affiancata/accompagnata da altri simboli.

Il progettista risultato vincitore dovrà fornire in seguito i file esecutivi per banner, supporti pubblicitari e comunicativi vari e il layout della pagina del sito BJCEM dedicata (non è previsto lo sviluppo HTML del sito).

ART. 5 — MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DEGLI ELABORATI

La partecipazione al concorso è gratuita e in forma anonima. A tal proposito, per garantire l’anonimato, ogni partecipante (o gruppo di partecipanti) dovrà dotarsi di un codice alfanumerico composto di quattro lettere maiuscole e cinque numeri (p.e. “ABCD12345”). Tale codice dovrà essere riportato sul retro delle tavole, applicato in alto a destra. Il codice dovrà essere stampato su carta bianca in carattere Arial o Helvetica, corpo 15 grassetto.

Tutte le tavole di cui all’articolo 6 dovranno essere unicamente contrassegnate con il codice alfanumerico, ogni altro riferimento determina l’esclusione della proposta.

Il tutto dovrà essere posto in una busta sigillata contrassegnata dalla lettera “A” e riportante sul fronte il codice alfanumerico.

Una seconda busta, assolutamente non trasparente, anch’essa sigillata, contrassegnata dalla lettera “B” e riportante sul fronte il codice alfanumerico dovrà contenere:

  • copia compilata (dattiloscritta o a mano con grafia leggibile) del modulo d’iscrizione (allegato 1);
  • cv e/o portfolio aggiornato al 2019
  • autocertificazione dell’esperienza professionale richiesta all’art. 2;
  • fotocopia fronte/retro della carta d’identità;
  • copia del modulo di cessione del copyright (allegato 2) compilata (dattiloscritta o a mano con grafia leggibile);
  • copia compilata (dattiloscritta o a mano con grafia leggibile) del modulo di autocertificazione relativo ai requisiti di carattere generale (allegato 3);
  • USB pen (identificato con il codice alfanumerico scelto dal partecipante), leggibile in ambiente Mac Os e Windows, contenente le proposte presentate salvate nel formato *.pdf in alta risoluzione (i file, contenenti le tavole presentate, dovranno essere identificati con il codice alfanumerico seguito da un numero progressivo: per esempio “ABCD12345-1”).

Le lettere “A” e “B” da apporre sulle due buste dovranno essere stampate su carta bianca in carattere Arial o Helvetica corpo 48 grassetto, mentre il codice alfanumerico dovrà essere stampato su carta bianca in carattere Arial o Helvetica corpo 15 grassetto.

Nel caso di partecipazione in gruppo, le dichiarazioni di cui agli allegati 1, 2 e 3 dovranno essere compilate e firmate da ciascun concorrente, così come di ciascuno deve essere allegata l’autocertificazione dell’esperienza professionale richiesta e copia, non autenticata, del documento di identità.

L’Amministrazione procederà d’ufficio alla verifica della veridicità di tutte le dichiarazioni rese.

Entrambe le buste (A e B) dovranno essere inserite in un plico che riporterà esternamente il solo codice alfanumerico e la seguente dicitura: Concorso di idee per la creazione dell’identità visiva di Mediterranea 19 Young Artists Biennale – San Marino 2020 – School of Waters.

In ottemperanza al decreto legge 44/2020, 8 marzo 2020, emanato dalla Repubblica di San Marino in raccordo con il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana sulle nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale, sono state introdotte delle modifiche alle modalità di presentazione degli elaborati. 

Il plico dovrà essere spedito solo a mezzo posta ordinaria presso la Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura, l’Università e la Ricerca Scientifica, le Politiche Giovanili, Contrada Omerelli n. 23, 47890 – Città di San Marino – R.S.M.

Il termine di partecipazione al bando di concorso sarà il 16 aprile 2020 15 MAGGIO 2020.
Farà unicamente fede il timbro postale che non potrà essere posteriore al 16 aprile 2020 15 MAGGIO 2020.

Il plico dovrà essere recapitato improrogabilmente entro le ore 13.00 del 27 marzo 2020 presso la Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura, l’Università e la Ricerca Scientifica, le Politiche Giovanili, Contrada Omerelli n. 23, 47890 – Città di San Marino – R.S.M. (La Segreteria sarà aperta per la ricezione dei plichi tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 – 13.00) .

Per gli invii, sia a mezzo corriere che a mezzo posta (celere, raccomandata, e comunque nei casi in cui sia prevista una ricevuta), è possibile apporre i dati del mittente: il plico, preparato come da indicazioni, dovrà essere inserito in una ulteriore busta sulla quale sarà indicato il mittente e il destinatario. Sarà cura della segreteria eliminare la busta esterna.

Ai fini della partecipazione non saranno considerati accettabili i progetti pervenuti dopo l’orario e la data di scadenza al concorso, non farà fede la data del timbro postale, ma soltanto l’avvenuta ricezione entro i termini sopra indicati. In ogni caso non potranno essere accettate le proposte che per qualsiasi motivo perverranno dopo la data di consegna.

ART. 6 — MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA TECNICA (BUSTA A)

Ogni partecipante può inviare una sola proposta progettuale articolata in almeno 4 tavole. Ciascuna delle 4 tavole dovrà essere presentata obbligatoriamente su foglio di carta bianca in formato A3, disposto in verticale o in orizzontale a piacere, montato su tavola rigida di colore.

TAVOLA 1

Il foglio conterrà centrato nella pagina la proposta di identità visiva stampata a colori e in basso, la versione ridotta in bianco e nero.

TAVOLA 2

Il foglio conterrà delle possibili applicazioni e/o visualizzazioni dell’identità in contesti e situazioni differenti che ne valorizzino le qualità e ne facciano comprendere la dimensione sistemica in particolare i layout per banner e supporti pubblicitari e comunicativi vari.

TAVOLA 3

Il foglio conterrà il layout della homepage del sito BJCEM (http://www.bjcem.org/mediterranea19) e i layout di altre due o più pagine relative all’edizione della Mediterranea 19 Young Artists Biennale – San Marino 2020 – School of Waters (esempio: elenco degli artisti, programma della manifestazione, elenco dei luoghi espositivi…)

TAVOLA 4 ELABORATO RAZIONALE CREATIVO

Presentazione su una tavola in formato A3 delle ragioni e delle scelte utilizzate nel percorso progettuale, in forma descrittiva/verbale eventualmente con l’ausilio di ulteriori elementi visivi.

Ferma restando l’obbligatorietà, pena l’esclusione dal concorso, delle 4 tavole elencate, ogni progettista o gruppo di progettisti ha la facoltà, se ritenuto utile per una maggiore precisazione della qualità del progetto, di presentare ulteriori tavole A3 contenenti delle possibili applicazioni dell’identità.

ART. 7 — SELEZIONE DELL’IDENTITÀ VISIVA

Gli elaborati pervenuti saranno esaminati da una Commissione giudicatrice che valuterà ogni singola proposta su schede anonime e vi attribuirà un punteggio.

La Commissione giudicatrice sarà nominata dalla Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo e dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino dopo la scadenza del termine di cui all’art. 5 e sarà composta da 5 membri:

  1. Rappresentante del team dei Senior Curator di MEDITERRANEA 19 YOUNG ARTISTS BIENNALE
  2. Direttore Esecutivo BJCEM
  3. Rappresentante dell’Università di San Marino
  4. Esperto di grafica e design;
  5. Esperto di grafica e design.

I progetti presentati saranno valutati sulla base dei seguenti parametri:

  • pertinenza rispetto agli obiettivi del presente concorso;
  • qualità grafico-espressiva dell’identità;
  • flessibilità e versatilità d’uso.

Ogni commissario assegnerà tre voti, da 1 a 10, uno per ogni parametro. Il punteggio di ogni progetto sarà definito dalla somma dei voti dei diversi commissari.

La Commissione procederà alla stesura della graduatoria e all’assegnazione del premio alla proposta vincente. Qualora nessuna proposta soddisfi a sufficienza i requisiti del presente articolo, la Commissione non individuerà alcun vincitore. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

La BJCEM si riserva la facoltà di non utilizzare il progetto e di richiedere all’autore (o agli autori) eventuali modifiche dell’immagine grafica che si dovessero rendere necessarie per lo sfruttamento della medesima anche nel caso in cui la Commissione lo selezioni o lo ritenga valido ai fini del concorso. Si procederà alla valutazione anche in presenza di una sola proposta ritenuta valida e pervenuta nei termini.

Sono motivo di esclusione dalla partecipazione al concorso:

  • timbro postale posteriore al 16 aprile 2020 15 MAGGIO 2020;
  • mancato rispetto delle norme riguardanti l’anonimato;
  • mancata o incompleta sottoscrizione degli allegati 1), 2) e 3);
  • incompleta o mancata presentazione degli elaborati grafici;
  • mancata presentazione dell’autocertificazione dell’esperienza professionale richiesta all’art. 2;
  • inadeguata maturità progettuale verificata sulla base di CV e/o portfolio incluso all’interno della busta B aperta dalla commissione successivamente alla stesura della graduatoria.

Il giudizio della Commissione è insindacabile.

ART. 8 — PROPRIETÀ E DIRITTI

I partecipanti, con la compilazione del modulo di cessione del copyright, si impegnano a cedere i diritti esclusivi di utilizzazione economica sulla proposta individuata come vincitrice, mentre per le opere non vincitrici sarà ceduto il solo diritto alla pubblicazione e/o all’esposizione in mostra ai fini della valorizzazione del concorso e dei suoi risultati.

Per i dettagli si rimanda all’allegato 2.

ART. 9 — PREMI

All’autore del progetto (o agli autori riuniti in gruppo) che conseguirà il maggior punteggio a seguito di selezione sarà riconosciuto un premio complessivamente pari ad Euro 5.000,00 (cinquemila/00). L’accettazione del premio prevede la successiva fase di sviluppo degli esecutivi, come di seguito specificato.

All’autore del progetto (o agli autori riuniti in gruppo) che conseguirà il secondo maggior punteggio a seguito di selezione sarà riconosciuto un premio complessivamente pari ad  Euro 1.000 (mille/00).

All’autore del progetto (o agli autori riuniti in gruppo) che conseguirà il terzo maggior punteggio a seguito di selezione sarà riconosciuto un premio complessivamente pari ad Euro 500,00 (cinquecento/00).

Gli organizzatori si riservano di non assegnare il secondo e terzo premio qualora i progetti presentati non raggiungano un livello qualitativo minimo in base alla valutazione della Commissione giudicatrice.

La BJCEM incaricherà l’autore del progetto (o gli autori riuniti in gruppo) risultato/i vincitore/i per la realizzazione dei necessari esecutivi, pronti per la stampa, del materiale promozionale (tutti gli applicativi e le declinazioni che necessitano: didascalie opere, stendardi pubblicitari, prespaziati, cartellonistica delle location degli spazi della Biennale, segnaletica, banner per siti e facebook, grafica delle inserzioni pubblicitarie, manifesti di varie dimensioni, pieghevole, programma, locandina, mappa degli spazi, totem, brevissimi video promozionali o gif animate, personalizzazione grafica di gadget, volantini), per un compenso forfettario stabilito in ulteriori Euro 2.200 (duemiladuecento/00).

I premi si intendono al lordo degli oneri e dei contributi previdenziali. Dette somme verranno corrisposte ai premiati dopo l’emissione di regolare fattura (o altra documentazione idonea) entro 60 giorni dalla data di conclusione delle procedure di concorso. La giuria, oltre a motivare le predette scelte e stendere un apposito verbale, potrà segnalare o menzionare altre proposte ritenute meritevoli.

ART. 10 — DIFFUSIONE DEL BANDO

Il presente bando di concorso è pubblicato sul sito web istituzionale della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (http://www.bjcem.org/mediterranea19 ) e dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino (https://www.unirsm.sm) e viene diffuso mediante ogni altra forma di pubblicità ritenuta utile.

ART. 11 — PUBBLICAZIONE DELL’ESITO DEL CONCORSO

L’esito del concorso sarà pubblicato entro tre settimane dalla data di scadenza del concorso sul sito web della Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo (http://www.bjcem.org/mediterranea19 ) e dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino (https://www.unirsm.sm).

Tutte le proposte pervenute e non premiate non saranno restituite. In ogni caso, i partecipanti al concorso assumono a loro carico tutti i rischi e i danni – compreso il furto – che gli elaborati dovessero eventualmente subire nel corso della spedizione e giacenza presso l’Ente.

ART. 12 — ACCETTAZIONE DELLE NORME DEL CONCORSO

La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale e incondizionata di tutte le norme contenute nel presente bando, così come la mancata ottemperanza porta all’automatica esclusione dal concorso.

La Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo si riserva di annullare il presente concorso per eventuali sopraggiunti impedimenti che ne inficiassero il regolare completamento.

ART. 13 — RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO, CONTATTI E INFORMAZIONI

Il Responsabile del procedimento è il Direttore Esecutivo BJCEM, Dott.ssa Federica Candelaresi.

Chiarimenti, indicazioni e avvisi sul concorso, così come il presente bando e i relativi allegati, saranno inseriti nella sezione dedicata al concorso sul sito web istituzionale della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (https://www.bjcem.org) e sul sito dell’Università (https://www.unirsm.sm) dove potranno essere consultati e scaricati.

Eventuali richieste di chiarimenti e quesiti potranno essere indirizzati a bjcem.aisbl@gmail.com.

Le risposte ai quesiti più frequenti saranno raccolte e pubblicate nelle pagine dei siti dedicate al concorso. I partecipanti accettano tale mezzo di comunicazione.

ART. 14 — TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ogni partecipante autorizza il trattamento dei dati personali ai sensi della vigente normativa di tutela in conformità alle disposizioni previste allo Reg. UE 679/2016 relativo alla “protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali” (GDPR).

I dati personali acquisiti dai Promotori del concorso saranno trattati, anche con mezzi elettronici, esclusivamente per le finalità connesse alla procedura concorsuale, ovvero per dare esecuzione ad obblighi previsti dalla legge. I titolari dei dati personali conservano i diritti di richiedere l’aggiornamento, la rettifica, ovvero qualora vi abbiano interesse, l’aggiornamento dei dati, e di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati che li riguardano.

La comunicazione dei dati personali è obbligatoria per la partecipazione al presente concorso.
In conformità alle disposizioni 679/2016 relativo alla “protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali” (GDPR), si informa che i dati forniti dai partecipanti sono raccolti dai Promotori (Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, Istituti Culturali della Repubblica di San Marino, e Università degli Studi della Repubblica di San Marino) e trattati, anche con mezzi elettronici, esclusivamente per le finalità connesse alla procedura concorsuale, ovvero per dare esecuzione ad obblighi previsti dalla legge.
I promotori garantiscono che i dati personali forniti dai candidati saranno trattati da soggetti espressamente e specificatamente autorizzati e designati dai Promotori (i membri della Commissione giudicatrice), al solo scopo di espletare la procedura concorsuale in oggetto.

Con la partecipazione al Bando, ai sensi della normative vigenti, i candidati autorizzano i Promotori al trattamento, anche informatico, dei dati personali e all’utilizzo degli stessi per tutti gli usi connessi al presente concorso. I titolari dei dati personali hanno diritto di richiedere l’aggiornamento, la rettifica, ovvero, qualora vi abbiano interesse, l’aggiornamento dei dati, e di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati che li riguardano.

Art. 15 – ATTRIBUZIONE CFU UNIVERSITARI

Ai progetti meritevoli posso essere riconosciuti 2 cfu universitari.

BJCEM is supported by:

Logo comune di Torino
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial